Non c’è più la mezza stagione!

calura_estiva_small

Con l’avvicinarsi dell’estate, si moltiplicano le previsioni rispetto al clima: alcune catastrofiche altre possibiliste. Sarà un’estate caldissima, visto che fino ad ora ha solo piovuto. Febbraio nevoso, estate gioioso: recita un proverbio. Oppure, dopo una calda primavera segue un‘estate fredda.

Di fatto, gli ultimi 100 anni sono stati caratterizzati da un graduale aumento delle temperature, specialmente quelle estive. Ricordiamo tutti, come nel 2003, si siano registrate temperature altissime persino in alta montagna. In città come Aosta, il termometro salì addirittura fino a 38 gradi centigradi. In altri anni, per esempio il 2014, l’estate è stata incredibilmente piovosa e non è mai stata interessata dal passaggio di un anticiclone.

 

Meteo anticiclone

Copyright © EUMETSAT 2013.

Sono solo due esempi estremi dell’effetto serra sulla terra, che di fatto, sta portando un clima più diffusamente tropicale per una maggior concentrazione di umidità nell’aria. Ormai è sulla bocca di tutti: non c’è più la mezza stagione!

Cosa c’entra il clima con noi

Non vogliamo scrivere un articolo di meteorologia. Ma semplicemente ricordare quanto stiano cambiando le temperature, il grado di umidità, e l’imprevedibilità delle stagioni. Tutti fattori che hanno un impatto non indifferente su un’azienda tessile che necessita di controllare veramente il livello dell’umidità, sia dell’ambiente che delle fibre trattate, e abbia a cuore una produzione ottimizzata. Insomma non è più tempo che giustifichi l’affermazione semplicistica che si è sempre fatto così.

 

 

Quali forze mettiamo in campo

Abbiamo già parlato del sistema di controllo Sfera Plus, utile per asciugatoi e rameuse. Un sistema in grado di gestire in modo autonomo un intero processo di produzione, garantendo un’alta qualità ed un maggior risparmio energetico ed economico.
Questa volta vi presentiamo Hygro Faster EKV: un comodo strumento portatile ed ergonomico per misurare l’umidità nei tessuti e nell’aria.
Il cuore di questo strumento è un microprocessore in grado di gestire ben 14 programmi differenti, ognuno dedicato ad un tessuto in particolare.
Lo strumento è progettato per produrre la stampa dei risultati e può scambiare i dati con un qualsiasi PC mediante un software studiato ad hoc.
Con Hygro Faster sono disponibili anche diversi tipi di sonde per varie applicazioni.

I punti “caldi” della nostra attività

– Risparmio energetico;
– Riduzione dei consumi d’acqua;
– Diminuzione delle emissioni in atmosfera;
– Riduzione degli scarti produttivi;
– Gestione dei dati più veloce;
– Riduzione della tempistica di settaggio;
– Versatilità;
– Automazione e diminuzione dei controlli umani;
– Ottimizzazione dei flussi produttivi.

Non è un gioco di parole, in fatto di clima e temperature, ma con questo breve ripasso dei nostri focus aziendali, vogliamo condividere la nostra ricerca di un modello industriale votato alla riduzione degli sprechi e alla massima resa di ogni attività produttiva.

Siamo insieme per scegliere sia un successo produttivo che di salvaguardia dell’ambiente.